Get Adobe Flash player

FONDO DI SOLIDARIETA’ DIOCESANO “FAMIGLIA-LAVORO”

Su volontà del nostro Vescovo Maurizio, durante le S. Messe del 6 Aprile p.v., in occasione della V domenica di Quaresima, in tutte le Parrocchie della nostra Diocesi, è stato effettuata una raccolta fondi, che servirà a gettare le basi per il FONDO DIOCESANO DI SOLIDARIETA’ “FAMIGLIA-LAVORO” come opera segno di solidarietà, generosità e sostegno della Diocesi di Vigevano e di tutta la sua comunità, a favore di tutte le famiglie maggiormente in difficoltà a causa della crisi di lavoro in atto.

Si vuole perciò contribuire a dare risposte alla grave crisi economica al fine di dare un aiuto concreto alle persone e alle famiglie che hanno perso il lavoro.

 

 

In particolare, il Fondo intende privilegiare l’aiuto alla famiglie nell’affrontare i seguenti problemi:

  • PROBLEMA ABITATIVO: emergenza sfratti. Secondo gli ultimi dati ufficiali del Tribunale di Pavia (competente per tutta la provincia) da gennaio a settembre 2013 i procedimenti di sfratto esecutivo sono stati Nr. 1164 (moltissimi altri quelli segnalati o in procedimento): la morosità è spesso di persone già in difficoltà la cui situazione è degenerata con la crisi finanziaria, oppure dove si è perso il lavoro e non si riesce più a pagare l’affitto.
    PROBLEMA LAVORATIVO: il lavoro resta la grande emergenza anche nella nostra Diocesi di Vigevano. A renderlo visibile sono i dati presentati dal Settore Sviluppo Sociale ed Economia della Provincia. Al 31-12-2012, le persone senza lavoro sono risultate complessivamente 49.268 di cui oltre il 53% donne. Sono quasi 3.800 lomellini sono alla ricerca di un lavoro, secondo i dati del Centro per l’impiego di Vigevano.
    FAMIGLIE IN CRISI: secondo i dati che Caritas Italiana ha raccolto in tutte le Diocesi, si evidenza di che, nell’ultimo anno, i poveri sono aumentati del 20% quando già sono cresciuti del 22% sul 2010 e questi nuovi poveri tornano ad essere gli italiani: si è passati dalle 31.335 persone che 2011 si sono rivolte ai Nostri Centri di Ascolto Diocesani alle 39.056 del 2012. L’aumento è pari al 19,8% e rispetto al 2011 gli italiani aumentano del 16,7%. Per prendere un esempio locale valido per tutti, i Servizi Sociali del Comune di Vigevano hanno registrato un aumento delle richieste di contributi economici straordinari nel 2013, da 63 (con un massimo mensile di 250 euro) a 181.

In concreto, questo FONDO DIOCESANO DI SOLIDARIETA’ “FAMIGLIA-LAVORO”, realizzato con la collaborazione della Caritas di Vigevano e dell’Ufficio per la Pastorale Sociale e del Lavoro, potrà essere alimentato con il contributo degli Enti Pubblici, degli Istituti bancari, delle Associazioni di categoria, delle Aziende più rappresentative della rete produttiva territoriale e provinciale, ma rimarrà sempre aperto al sostegno delle singole Parrocchie e alla sottoscrizione libera da parte di chiunque creda nell’importanza di prodigarsi fattivamente a favore delle famiglie più indigenti e deboli.

Questa importante opera sociale, che con questa domenica inizia a prendere vita, si svilupperà attraverso lo Sportello Fondo Famiglia e Lavoro della Caritas di Vigevano e una specifica rete di centri di ascolto costituiti grazie alla collaborazione di molte realtà ecclesiali e sociali che hanno dato la loro disponibilità presso gli altri punti dell’attenzione caritativa della Parrocchie e delle associazioni cattoliche (come ad esempio nelle Parrocchie, Conferenze San Vincenzo, Caritas Parrocchiali, Patronato ACLI, sportelli dei servizi sociali dei Comuni aderenti). Essa utilizzerà diverse forme d’intervento a favore delle famiglie, studiate a seconda della situazione e dello stato di bisogno (come ad esempio accesso facilito al microcredito, sostegno e accompagnamento al reinserimento lavorativo, contributo a fondo perduto).