Tutti gli interventi in abito della salute, sono nati, fin dal 2001 con il PROGETTO OPHELIA, con lo scopo di rispondere alle domande della comunità locale per quanto concerne le problematiche legate alla salute, fisica e mentale, sempre ponendosi in  nuovo modo nei confronti delle persone che soffrono, proponendosi come risorsa di accoglienza, informazione, condivisione e solidarietà.

 I soggetti della comunità locale della Diocesi di Vigevano che siano:

  • Persone Anziane in stato di solitudine ed a rischio di grave emarginazione per cause economiche e sociali
  • Persone parzialmente o completamente non autosufficienti
  • Persone sofferenti di un disagio psichico
  • I famigliari e i caregivers di persone sofferenti di disagio fisico e mentale

 La Caritas si è sempre impegnata per questo ad:

  • andare incontro al bisogno sul territorio; accogliere e rispondere ai bisogni delle persone con disagio fisico e mentale, dei familiari, dei volontari dei caregivers e degli operatori;
  • mettere in comunicazione o fare da ponte tra questi soggetti e le risorse pubbliche e private presenti sul territorio;
  • accogliere le domande di approfondimento da parte di coloro che nelle realtà sociali sono in rapporto con persone affette da disagio fisico e mentale sia come operatori ma anche di chiunque, a vario titolo, sia sensibile e interessato al tema;
    sviluppare incontri di sensibilizzazione, promozione e formazione sul territorio sul tema della salute mentale e su problematiche legate al tema dell’autosufficienza e favore degli anziani in difficoltà
  • dare un forte sostegno alla famiglia, fortemente sotto pressione a causa della malattia del proprio caro, e che rischia costantemente siano minati la serenità e l’equilibrio dei suoi componenti;
  • sconfiggere lo stigma sociale, l’incomprensione, il pregiudizio, la paura degli “altri”, inconsapevolmente o no, che tendo ad emarginare i malati (particolarmente quelli che soffrono di disturbi psichiatrici) e dei relativi famigliare rendendo ancora più dolorosa la loro situazione.

Attività

Progetto Budget di Salute
il progetto TR65-Budget di salute attua progetti personalizzati socio-sanitari che consentano la dimissione protetta per soggetti ricoverati in strutture residenziali.
Il progetto prevede per ogni utente:
  • budget assegnato al singolo soggetto
  • progetto individualizzato a seconda della gravità clinica, delle risorse personali e del grado di disabilità
Per ogni progetto personalizzato è stato possibile scegliere tra più attività da intraprendere, quali:
  • supporto abitativo economico
  • supporto alle attività quotidiane
  • supporto sociale
  • inserimento lavorativo
Da evidenziare che tutte le attività vengono svolte presso il domicilio dell’utente dopo la dimissione dalla comunità residenziale.

La rete di lavoro e l’équipe della Fondazione Caritas
Il progetto TR65, cui capofila è l’ASST di Pavia, ha come punto fondante proprio una rete di partner che sul territorio possano in diversi modi sostenere il reinserimento sociale delle persone in carico.
Fondazione Caritas si è avvalsa della collaborazione della Fondazione Clerici, Coop OIKOS, Associazione “Insieme a mensa”, presso una realtà parrocchiale di Vigevano.
Fondamentale è stata la collaborazione con i CPS territoriali: tutte le figure professionali coinvolte hanno sempre mostrato disponibilità a lavorare in rete con equipe Caritas, con attenzione costante e presenza verso gli utenti in carico al progetto.
L’equipe della Fondazione Caritas di Vigevano è composta da un coordinatore, due operatori con funzione educativa, due operatori socio sanitari. L’equipe ha lavorato in stretto contatto con il gruppo multidisciplinare della UOP di Vigevano, così come previsto dal progetto: riteniamo che questo lavoro di squadra sia stato un punto di forza importante per la realizzazione delle attività.

Casa Jona
‘Casa Jona’ è una struttura sanitaria residenziale che accoglie persone adulte con problemi di salute mentale all’interno di una Comunità Protetta a Media Assistenza (SP2) e in un appartamento di Residenzialità Leggera. Ha una disponibilità di 20 posti per la comunità e 2 posti per la residenzialità leggera.

Per saperne di più: Casa Jona

Contatti

Coordinatrice: Maria Eletta Bellini

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari di servizio

Su appuntamento